ATTIVO IL CORSO PRATICO DI PITTURA A MAJANO


CORSO PER LA CREAZIONE DI IMMAGINI



PREMESSA
Quando si creano immagini occorre diventare mentalmente mancini. Occorre attivare cioè quella parte di cervello che ci permette di vedere il mondo senza i simboli con cui lo ricopriamo fin dall'infanzia. Modificando una frase di Wilde si può dire che "solo chi vede male può essere ingannato dall'apparenza".
Partendo da un testo che è ormai diventato un classico, i corsi (tenuti da un mancino) mirano a sviluppare la parte intuitiva del cervello (che controlla la parte sinistra del corpo). Pertanto La capacità di disegnare, intesa come risultato di questo ampliamento di facoltà, è un obiettivo presente ed essenziale in tutti i corsi.

I corsi hanno uno scopo pratico e di breve periodo: riuscire a realizzare immagini corrette ed essenziali.

Partono dall'immagine realista in senso lato (cioè quella che prende i suoi riferimenti dalla realtà esterna), non come limitazione ma in quanto considerata base per ogni altro tipo di immagine, anche per quella più astratta e efficace metodo per verificare la capacità visiva e il controllo degli strumenti. E' anche il sistema più semplice e diretto per comprendere i concetti di forma e colore nei loro passaggi più complessi.

Si basano sull'esperienza dell'autore, che ha selezionato le informazioni che si sono rivelate cardini essenziali per ottenere il massimo risultato.

Considerano essenziali le motivazioni ed il fattore psicologico per dare un senso alla propria opera. Divertimento realizzativo, miglioramento personale, miglioramento della comprensione della realtà esterna, miglioramento della comprensione e della rappresentazione di sè e della propria visione del mondo, miglioramento della comunicazione e socializzazione.






DISEGNO
Il disegno è la base per la creazione di ogni immagine. Anche quando non lo si utilizza concretamente, per esempio prima di iniziare una qualunque operazione complessa, è indispensabile avere in mente un "disegno" di quello che si vuole realizzare. Il disegno è un progetto mentale ma per la sua bellezza riesce anche a produrre opere dal valore autonomo.
A) progettazione - B) chiaroscuro - C) proporzioni e metodi

PAGINA DI ESEMPIO


ARGOMENTI TRATTATI
A)
• A COSA SERVE DISEGNARE?
• NAVIGARE TRA TRE E DUE DIMENSIONI. OSSERVARE E DISEGNARE
• CONTORNO: CONVERTIRE LO SPAZIO IN LINEA
• IL DISEGNO DAL VERO: APPARENZA E PREGIUDIZIO
• PRIMA L'INTUIZIONE: CAMBIARE MODO DI VEDERE. LA PARTE DESTRA DEL CERVELLO
• PRIMA L'INSIEME POI IL DETTAGLIO
• RAZIONALIZZAZIONE: USARE LA PARTE SINISTRA DEL CERVELLO
B)
• DAL CONTORNO ALLA FORMA
• LA LUCE DIRETTA
• LA LUCE RIFLESSA
• RAPPRESENTARE LA LUCE E LE OMBRE
C)
• PROSPETTIVA INTUITIVA E AEREA
• A MISURA D'UOMO: CORPO. VISIONE E FUNZIONE GENERALE
• A MISURA D'UOMO: DALLE OSSA ALLA PELLE
• A MISURA D'UOMO: MUSCOLI PRINCIPALI E DEFORMAZIONI PRINCIPALI
• A MISURA D'UOMO: TESTA. PROPORZIONI GENERALI
• A MISURA D'UOMO: OCCHI, NASO, BOCCA
• A MISURA D'UOMO: TESTA. ESPRESSIONI E ANGOLAZIONI
• A MISURA D'UOMO: MANI, PIEDI, ARTICOLAZIONE DELLA SPALLA, BACINO
• IL DISEGNO A MEMORIA
• IL TOP: L'IMMAGINE IMMAGINATA





PITTURA
La pittura è colore e la sua specifica difficoltà sta nel comprendere il contrasto simultaneo, cioè nel cogliere e saper gestire l'impressione cromatica che nasce dall'interazione di colori vicini.
A) progetto e tono - B) teoria del colore e capacità visiva - C) tecnica pittorica

ARGOMENTI TRATTATI
A)
• LA PITTURA E' MORTA?
• PROGETTAZIONE (richiamo al blocco A del corso di disegno)
• TONO: DALLA LINEA ALLA MASSA (richiamo al blocco B del corso di disegno)
B)
• IL COLORE NON ESISTE. RGB e CMYK
• DALLA SFERA CROMATICA AL TRIANGOLO E VICEVERSA
• "DATEMI DEL FANGO E VI DIPINGERO' UNA VENERE": VEDERE IL CONTRASTO SIMULTANEO
• METODI PER CONTROLLARE CONCRETAMENTE IL COLORE
C)
• COLORE TRASPARENTE
• COLORE COPRENTE: ACRILICO A 3 COLORI / A 6 COLORI
• REALIZZARE UN'OPERA: METODO MONOCROMATICO
• REALIZZARE UN'OPERA: METODO AMBIENTALE
• REALIZZARE UN'OPERA: METODO A SEZIONI
• AMPLIARE LA TAVOLOZZA
• L'AIUTO DELLE TECNICHE MISTE
• L'IMMAGINE FINALE: FORMALIZZAZIONE DEL METODO
 




ILLUSTRAZIONE
L'illustrazione è un'immagine che racconta qualcosa. Può riferirsi ad una poesia ma anche ad una musica (si pensi alle copertine dei dischi). Può essere professionale e coinvolgere molte persone ma anche personale (si pensi ai quaderni di viaggio). E' un mondo che si può muovere nella comunicazione di massa e stampare milioni di copie o rimanere come copia unica in un diario privato. Il corso pone l'accento principalmente sulla conversione del testo in immagine attraverso l'immaginazione.

ARGOMENTI TRATTATI

• RACCONTARE STORIE. IL MONDO DELL'ILLUSTRAZIONE
• FOCUS SULLA NARRATIVA
• ELEMENTI CARATTERISTICI ESSENZIALI E TERMINOLOGIE
• INQUADRATURE E IMPAGINAZIONE
• IL PRIMO PUNTO DELL'ILLUSTRAZIONE: LEGGERE E PENSARE
• IL FATTORE PSICOLOGICO: CAMBIARE IL PROPRIO PUNTO DI VISTA
• ILLUSTRAZIONE COME IMMAGINAZIONE. VEDERE NELLA PROPRIA TESTA (richiamo al blocco A del corso di disegno)
• IL SECONDO PUNTO: CERCARE E CONTESTUALIZZARE. RICERCA ICONOGRAFICA
• TERZO PUNTO: PROGETTARE, PROVARE E SCEGLIERE
• IL DISEGNO PREPARATORIO (richiamo al blocco B del corso di disegno)
• QUARTO PUNTO: REALIZZARE
• COLORE (richiamo al blocco B del corso di pittura)
• STRUMENTI PIU' USATI
• FASE FINALE: PREPARAZIONE PER LA STAMPA E ILLUSTRAZIONE DIGITALE


Per informazioni potete scrivere a questo indirizzo

art@arturopicca.com